LE CERTIFICAZIONI: L’IMPORTANZA DELLA QUALITÀ

Nenè Services investe le sue risorse per ottenere importanti certificazioni che attestano l’attenzione per la qualità e la sicurezza alimentare nonché per l’ambiente. In particolare possiede le seguenti certificazioni:
ISO 9001:2008 rappresenta oggi il nuovo riferimento, riconosciuto a livello mondiale, per la certificazione del sistema di gestione per la qualità delle organizzazioni di tutti i settori produttivi e di tutte le dimensioni. Il sistema permette di governare le attività aziendali attraverso la corretta pianificazione delle risorse interne, innescando nel contempo un processo di continuo miglioramento, con una sensibile riduzione delle Non Conformità. La certificazione si configura quindi come scelta strategica per le Organizzazioni che intendono razionalizzare i propri processi gestionali e che si rivolgono ad un mercato globale altamente competitivo.
Numerosi sono gli indubbi vantaggi di possedere la ISO 9000:2008:
essa consente infatti di gestire l’efficacia della propria attività, aiutando a migliorare il risultato del lavoro di ciascuno e la risposta ai requisiti richiesti, consente di acquisire un sistema di monitoraggi e misurazioni che garantisce l’efficacia dei controlli, permette di crescere di competitività e credibilità/visibilità sul mercato di riferimento.
E’ una certificazione di validità mondiale, elemento aggiuntivo per la partecipazione a gare d’appalto.
ISO 22000:2005Food safety management systems- Requirements” è lo standard internazionale volontario per la certificazione di Sistemi di Gestione della Sicurezza Alimentare (SGSA).
Costituisce il corpo di norme specificatamente dedicate alla predisposizione e certificazione di sistemi di gestione della sicurezza alimentare nel settore dei materiali a contatto con alimenti/food packaging.
I vantaggi di possedere questa certificazione sono notevoli: sicurezza alimentare e non qualità in senso lato, compatibilità e integrabilità completa con altri modelli gestionali, integrazione del metodo di analisi e gestione dei pericoli nel sistema gestionale, soddisfazione di tutte le parti interessate.
ISO 22005:2007 recepisce le norme italiane UNI 10939:01 relativa al “Sistema di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari” e UNI 11020:02 relativa al “sistema di rintracciabilità nelle aziende agroalimentari” e si applica a tutto il settore agroalimentare.
Tale norma è il documento di riferimento internazionale per la certificazione di sistemi di rintracciabilità agroalimentari.
L’implementazione di sistemi di rintracciabilità nelle aziende e nelle filiere agroalimentari costituisce uno strumento indispensabile per rispondere agli obblighi cogenti, valorizzare particolari caratteristiche di prodotto, quali l’origine/territorialità e le caratteristiche peculiari degli ingredienti e soddisfare le aspettative del cliente.
UNI 10854:1999 è il documento normativo di riferimento in ambito nazionale per la realizzazione di un sistema di gestione per l’autocontrollo basato sul metodo HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point).
L’HACCP è un sistema di autocontrollo igienico nei pubblici esercizi e nelle industrie alimentari.
Prevede che il responsabile dell’azienda alimentare debba garantire che la preparazione, la trasformazione, la fabbricazione, il confezionamento, il deposito, il trasporto, la distribuzione, la manipolazione, la vendita o la fornitura, compresa la somministrazione dei prodotti alimentari, siano effettuati in modo igienico.
Tale metodologia è oggi la più diffusa per valutare i rischi e i pericoli legati alla sicurezza igienica dei prodotti e dei processi e per stabilire adeguate misure di controllo.
I vantaggi del possesso di questa certificazione sono evidenti: è reso visibile l’impegno della società nella gestione della prevenzione dei pericoli igienico-sanitari, impegno che va oltre il semplice rispetto della legislazione vigente, permette di dotarsi di un’efficace strumento per tenere sotto controllo il processo produttivo e, attraverso l’evidenza dei punti di controllo critici, pianificarlo al meglio.
Consente infine di utilizzare l’approccio preventivo alla gestione dei pericoli per il controllo dei processi produttivi all’interno di un sistema di gestione più complesso, quale ad esempio il Sistema Qualità.
ISO 14001:2015  è una norma internazionale ad adesione volontaria che specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale.
Il sistema di gestione ambientale certificato consente il controllo e mantenimento della conformità legislativa e il monitoraggio delle prestazioni ambientali, la riduzione degli sprechi (consumi idrici, risorse energetiche, ecc.), le agevolazioni nelle procedure di finanziamento e semplificazioni burocratiche/amministrative; inoltre è uno strumento di supporto nelle decisioni di investimento o di cambiamento tecnologico, di creazione e mantenimento del valore aziendale, oltre che essere la garanzia di un approccio sistematico e preordinato alle emergenze ambientali.

Prodotto Biologico Reg. CE 834/07 e CE 889/08  Certificato n. 2018 00639

Metodo di produzione Biologico Reg. CE 834/07 e CE 889/08 – Certificato n. 2018 639